CIRCOLO CANOTTIERI MONACO BENESSERE AL TOP

Dopo il nostro articolo estivo sul benessere, vorremmo iniziare il 2024 sempre nello stesso stile, alla ricerca di  tutto ciò che fa bene alla salute e ci rimette in forma.

Approdati al Circolo Canottieri lo scorso 16 dicembre in occasione dell’ultima assemblea generale della “Société nautique de Monaco”, abbiamo subito notato la convivialità e il buon clima che si respira ovunque in questo club : tra i giovani, i giovanissimi ed i seniores che praticano questo bellissimo sport .

 

Copyright SNM

 

Con in testa  il copricapo  di Babbo Natale, i giovani Cannottieri si sfidavano  tuffandosi dalla diga in mare… fino all’arrivo di Xavier, storico istruttore del club, che dallo zodiac pensava a rimetterli  in riga !

Un clima festoso ma sotto controllo!

Inoltre il ristorante del club , situato al piano terra della Société nautique de Monaco, con i suoi tavoli sulla terrazza in riva al porto , riserva ai soci del club un ottimo centro di ristoro . Il ristorante è aperto anche al pubblico pagando il supplemento di un  euro.
Vi aspettano un’ottima cucina locale, “healthy”  e familiare !

Per prenotare : 00377 93505130

Il Ristorante del Circolo Canottieri di Monaco

La Société nautique de Monaco ha antiche origini, infatti è la prima società sportiva storica di Monaco perché lo sviluppo di Port Hercule nel Principato iniziò nel 1888 con la Société Des Régates che si occupava in esclusiva delle competizioni di canottaggio e vela.

Nel 1953 l’attività velica e motonautica divenne priorità dell’allora appena nato Yacht Club di Monaco mentre l’attività di canottaggio continuò con la Société Des Régates che, nello stesso anno cambiò nome e divenne Société nautique de Monaco, SNM, con sede al numero 3 dell’Avenue Kennedy.

 

S.A.S. il Principe Albert II giovane canottiere

 

Trasferita il 20 giugno 2014 al Quai Louis II, accanto allo Yacht Club di Monaco, nel magnifico edificio Paquebot la cui architettura è stata progettata da Lord Norman Foster, la Société nautique de Monaco accoglie oggi 250 aderenti con una sezione gare composta da  una quarantina di giovani canottieri tra cui diversi campioni, peraltro anche olimpionici !

Durante la nostra visita abbiamo incontrato il presidente della Société nautique de Monaco, Mathias Raymond e gli abbiamo chiesto di presentarci al meglio tutte le attività di questo magnifico club.

« Nel giugno 2014 Il principe Albert II e la principessa Charlene sono venuti ad inaugurare il nuovo edificio Paquebot con la nuova sede della Société nautique de Monaco ed anche il pontone Kelly, intitolato al nonno e allo zio del Principe …tutti e due Campioni olimpici di canottaggio!

Il grande pontile Kelly permette oggi di ormeggiare le imbarcazioni di canottaggio al molo ma soprattutto di metterle in acqua con estrema facilità.
Quindi anche a livello di competizione siamo in grado di accogliere molti più partecipanti.

 


Quest’anno abbiamo potuto realizzare anche il programma fitness “Aviron Santé”, grazie all’installazione di un tank da canottaggio, una attrezzatura agganciata al pontile che permette di riprodurre la voga ( remata) in condizioni ideali. »

 


NB : John Brendan Kelly (padre della Principessa Grace) vinse 2 medaglie d’oro ai Giochi di Anversa nel 1920 e 1 medaglia d’oro ai Giochi di Parigi nel 1924. Suo figlio John Brendan Kelly Jr partecipò ai Giochi Olimpici nel 1956 dove vinse la medaglia di bronzo.

 

Davvero affascinante… può dirci di più?
” Con piacere : una società di canottaggio si distingue soprattutto per lo spirito di squadra, quando saliamo su una barca diventiamo uno per tutti e tutti per uno… con un unico obiettivo: raggiungere il miglior risultato!
A terra è lo stesso, conoscendoci da molto tempo , la bella atmosfera e la convivialità sono parte integrante del nostro club!

È con questo spirito che, con il Consiglio Direttivo , abbiamo deciso per il secondo anno consecutivo di premiare i soci che hanno ottenuto dei buoni  risultati nel corso dell’anno .
Questa premiazione avviene in occasione dell’Assemblea Generale affinché tutti i soci possano incontrare i canottieri, giovani e più giovani , che si sono distinti durante l’ultima stagione. Davvero un bel momento conviviale che tutti apprezzano .

 

Il giovanissimo timoniere Alexandre Mombazet  nel 2023 ha portato al successo più equipaggi della SNM Copyright SNM

 

Pertanto, quando abbiamo pensato di realizzare il progetto “Aviron Santé”, la mobilitazione attorno all’obiettivo finale è stata immediata.
La nostra canottiera Céline Marion ha ricevuto, dopo una intensa formazione ,  dalla Federazione francese di canottaggio la specifica qualifica di allenatore “Aviron Santé” e può  oggi fornire un supporto specializzato e personalizzato ai pazienti che perdono la loro autonomia o che soffrono di patologie a lungo termine (malattie metaboliche, cardiovascolari o cancro), ovviamente in collaborazione con il medico curante. »

 

Mathias Raymond  sul pontile vicino al tank vogatore installato per Aviron Santé


Incuriositi abbiamo chiesto a Céline Marion maggiori dettagli :

“Le persone che aderiscono al  programma “Aviron Santé” iniziano un percorso per la  ripresa dell’attività fisica al fine di migliorare il loro stile di vita quotidiano imparando anche a minimizzare le difficoltà iniziali .
Lasciarsi andare aiuta a conseguire migliori risultati .
Con il sorriso sulle labbra , tra gioia ed ilarità lo scambio con il coach avviene in modo semplice ed efficace .
Prima di poter partecipare al programma  Aviron Santé occorre rivolgersi al proprio medico poiché il certificato di idoneità a questo tipo di attività è uno dei prerequisiti per l’iscrizione.
Il passaggio alla pratica in mare  non avviene subito perché la fase di recupero funzionale, in gergo  riatletizzazione , è il primo passo prima di poter scendere in acqua .

Durante la fase di recupero funzionale si lavora anche sull’equilibrio utilizzando in palestra  sia l’apposita attrezzatura per il potenziamento muscolare sia i vogatori ergometri .
Le sessioni si svolgono ogni mercoledì e venerdì dalle 9:00 alle 10:30 quindi  dalle 10:30 alle 12:00 con un massimo di 2 sessioni a settimana.

 


Al circolo abbiamo il vantaggio di avere installato un tank , una imbarcazione di canottaggio fissata al pontile  , che  dopo la prima fase di recupero del movimento permetterà ai futuri vogatori di comprendere meglio il passaggio in barca.

Con l’arrivo del bel tempo giungerà anche il momento di scoprire la pratica su una vera imbarcazione, molto spesso all’inizio in squadra .
Di sicuro un simile momento creerà ricordi indelebili!

 


“Aviron Santé” non è solo un programma per imparare a remare, è un programma:

-Regolare: offre 4 sessioni a settimana permettendo di venire almeno due volte

-Adattato :ogni praticante segue il proprio ritmo in base alle proprie capacità

-Sicuro: dovuto al fatto che piccoli gruppi (da 1 a 6 persone per sessione) permettono all’allenatore di essere realmente sempre disponibile per ognuno di loro

-Progressivo: le diverse fasi portano i praticanti a scoprire una nuova attività fisica dopo aver ripreso il controllo del proprio corpo …prima della pratica stessa.

Nel programma è previsto anche un obiettivo comune poiché si può partecipare ad una o più escursioni come La Randonnée des Mimosas al Lago di Saint Cassien, la Vogalonga a Venezia …o anche visitare a Torino lo storico Reale Circolo di Cannottaggio Cerea che é gemellato con Monaco ( una regata comune si terrà il prossimo 25 febbraio ) .

 

Reale Circolo Canottieri Cerea Torino


Questi obiettivi a lungo termine federano il gruppo.

Inoltre le attività vengono svolte secondo il ritmo di ogni persona e le valutazioni vengono effettuate all’inizio, a metà e alla fine del ciclo per misurare i progressi e il lavoro svolto.
È possibile iscriversi in qualsiasi momento, sapendo che l’attività di “Aviron Santé “ si pratica da ottobre a luglio. »

Mail : societenautique@monaco.mc

Il 21 ottobre 2023, al termine della loro visita nel Principato, i membri dell’associazione ACES, organismo che rappresenta la Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport e che è partner ufficiale dell’UNESCO, hanno dichiarato ufficialmente Monaco candidata per il titolo di Capitale Mondiale dello Sport.

 

Copyright SNM


Chiediamo a Mathias Raymond di dirci di più ?

“I valori sportivi sono sempre stati molto importanti nel Principato, sia che si tratti dello sport didattico, dello sport di massa ma soprattutto dello sport agonistico.
Nel canottaggio abbiamo organizzato diverse gare di rilievo come i Campionati mondiali di Coastal Rowing nell’ottobre 2016 ed inoltre ogni anno, dal suo lancio nel 2004, organizziamo il “Challenge Prince Albert II” (CPA2)

In occasione della 18esima edizione del CPA2, dal 2 al 3 dicembre scorso, ben 22 squadre miste internazionali si sono sfidate anche davanti al Palazzo  des Princes di Monaco. Infatti oltre alle tradizionali gare d’altura, della durata di 4 km, i concorrenti si sono affrontati in una nuova  formula sprint di 500 metri…un torneo di velocità mai visto prima.

 

Copyright MAGAVIRON  photo Éric Marie

 

Un livello sportivo eccezionale :  pluri medagliati campioni olimpici , i migliori vogatori del mondo di Coastal Rowing e Beach Sprint ed  anche i  migliori campioni del mondo di canottaggio fluviale !

Solo una settimana prima, il 25 novembre, si svolgeva il MIRC ( Monaco Indoor Rowing Championship) una regata regionale creata per assimilare non solo i 25 club dipartimentali ma anche Nogent-sur-Marne, Saint-Fons e gli italiani di San Remo .
In tutto ben quindici club , circa 200 partecipanti !

Per quanto riguarda i risultati della nostro Club , chiudiamo l’anno 2023 al primo posto nella classifica dei club di canottaggio marittimo francese, una ottima prestazione che ben rappresenta la realizzazione dei nostri sforzi durante diversi anni.
Intendiamo ora mantenere questo titolo nel 2024.

 

Copyright SNM

 

Per quanto riguarda le prestazioni nel canottaggio fluviale, siamo arrivati alla fine della stagione 2023, ad ottenere il 25° posto.
Una prestazione onorevole su cui possiamo ancora migliorare.

Entrare nella “top 20” sarebbe sinonimo di prima divisione e quindi un risultato fantastico che confermerebbe i nostri investimenti a livello agonistico, inclusi gli atleti di ogni età messi insieme.
È un lavoro a lungo termine, portato avanti da tutti i nostri coordinatori e che richiede un’attenzione costante.

 

Gilbert Vivaldi , membro onorario della SNM , premia i Vincitori della CPA2 Copyright Elygalleaniblog


Siamo quindi onorati di aver potuto contribuire, in un modo o nell’altro, all’ottenimento di questa candidatura.
Aspettiamo ….per conoscere il risultato finale !”

Con la ripresa degli allenamenti, siamo entrati in dirittura d’arrivo per le Olimpiadi di Parigi 2024, come si stanno allenando i campioni della Société nautique de Monaco?

“Quentin Antognelli è il riferimento del canottaggio monegasco.
Ben due titoli di Campioni del Mondo nel 2015 nel 2x, compagno di squadra Giuseppe Alberti, e nel 4x.

 

Il Principe Albert II brinda alla vittoria di Quentin Antognelli e Giuseppe Alberti (campioni mondiali Costal Rowing 2015 a Lima Perù )

 

Quentin si è classificato 15° alle Olimpiadi di Tokyo 2021.
Nel 2023 ha ottenuto la migliore prestazione per Monaco ai campionati del mondo ottenendo un 16° posto in Skiff ( solitaria ).

In Skiff (solitaria) ha affrontato i migliori vogatori di ogni parte del mondo.

 

Copyright SNM

 

Nel Curriculum Vitae fa spicco la sua iscrizione alla Oxford Brookes University, nel 2012 , uno dei migliori centri di formazione in Europa.

Video Regate Royal de Henley , che pubblico ! :

https://youtu.be/sdmIgaPcRr4

Attualmente, per qualificarsi alle Olimpiadi di Parigi 2024 in solitaria (Skiff), è tornato ad allenarsi , tre settimane ogni mese , in Italia sul lago di Gavirate (vicino alla città di Varese) sotto l’egida del suo allenatore Giovanni Calabrese.

Una immersione al 100% per affrontare i due prossimi eventi di qualificazione!
Ad Aprile 2024 dovrà infatti lottare per finire terzo alla regata continentale che si svolgerà in Ungheria . Se ciò non dovesse accadere  avrà una seconda possibilità di qualificazione durante la regata finale mondiale che si svolgerà in Svizzera qualche settimana dopo. »

 

 

Abbiamo potuto contattare Quentin Antognelli via email per fargli questa domanda: cosa significa rappresentare i colori di Monaco durante i Giochi Olimpici?

“È un’opportunità unica poter rappresentare il proprio Paese ai Giochi Olimpici. Rappresenta davvero l’apice di una carriera sportiva di alto livello.

La competizione alle Olimpiadi supera di gran lunga tutte le altre e anche se ho potuto partecipare a numerosi campionati mondiali o europei, il sapore è diverso quando si parla delle Olimpiadi.

La mia partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo è andata molto bene e, a questo piacere, si è aggiunto quello di poter portare la bandiera di Monaco durante la Cerimonia di Apertura.

Ho avuto infatti il ​​privilegio di essere selezionato da S.A.S.  il Principe Albert II per indossare i colori del Principato , insieme a Xiaoxin YANG, la nostra campionessa  di ping-pong.

È stato un momento magico  che non potrò mai dimenticare .

Si prova un sentimento di orgoglio poiché rappresentare il proprio Paese alle Olimpiadi o in una competizione mondiale dà le vertigini e penso che , per noi atleti monegaschi, si amplifichi tutto  perché rappresentiamo sia la nostra città che il nostro Paese .
Tuttavia è molto importante concentrarsi sugli obiettivi perché rappresentare i colori del Principato  è ogni volta una vera scarica emozionale . »

Nel Principato, lo scorso 18 febbraio, il Comune di Monaco e la Société nautique de Monaco hanno organizzato la quarta edizione della Regata Port Hercule, alla quale hanno partecipato numerosi Club provenienti dalla regione Sud Est sia dall'estero!
Bravi tutti e una menzione speciale agli equipaggi della Société nautique de Monaco che si sono distinti in quasi tutte le regate.
Ecco i risultati:

https://www.crewtimer.com/regatta/r13317

 

Copyright SNM

 

Dunque appuntamento tutto l’anno nel Principato di Monaco al Circolo Canottieri , al Quai Louis II, giusto per il gusto di rimettersi in forma!

Copyright Ely Galleani

Copyright © Ely Galleani Blog. All rights reserved.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *